Gara - ID 493

Stato: Pubblicazione


Registrati o Accedi Per partecipare

Stazione appaltante Governo del Territorio
ProceduraRistretta
CriterioQualità prezzo
OggettoServizi
Affidamento in concessione del servizio di distribuzione del gas naturale nell’Ambito Territoriale di Prato
CIG8560663297
CUP
Totale appalto€ 251.455.674,00
Data pubblicazione 22/12/2020 Termine richieste chiarimenti Lunedi - 18 Gennaio 2021 - 23:45
Scadenza presentazione offerteVenerdi - 29 Gennaio 2021 - 12:00
Categorie merceologiche
  • 6521 - Erogazione di gas
DescrizioneAffidamento del servizio pubblico di distribuzione del gas naturale mediante tubazioni in tutti i territori dei comuni dell’Ambito Territoriale di Prato.
Struttura proponente Servizio Governo del Territorio
Responsabile del servizio Arch. Riccardo Pecorario Responsabile del procedimento Pecorario Riccardo
Allegati
Richiesta DGUE XML
File pdf allegato-a-elenco-comuni-ambito - 77.06 kB
22/12/2020
File pdf allegato-b-dati-impianto - 638.87 kB
22/12/2020
File pdf allegato-c-elenco-personale-uscente - 107.82 kB
22/12/2020
File docx allegato-d-domanda-di-partecipazione. - 21.49 kB
22/12/2020
File odt dd-2020-3379 - 36.89 kB
22/12/2020
File pdf 2020-ojs249-622535-it - 47.91 kB
22/12/2020
File pdf 493-bando-guri - 21.18 kB
23/12/2020
File pdf 493-bando-gara-ambito-integrale - 154.67 kB
23/12/2020
File p7m 493-bando-gara-ambito-integrale.pdf - 157.40 kB
23/12/2020
File pdf risposta-quesito-1-dmd-3 - 86.54 kB
21/01/2021
File pdf convenzione-delega-gara-atemprato - 94.93 kB
22/01/2021

Avvisi di gara

23/12/2020GARA ID 493 - AFFIDAMENTO IN CONCESSIONE DEL SERVIZIO DI DISTRIBUZIONE DEL GAS NATURALE NELL’AMBITO TERRITORIALE DI PRATO – AVVISO N. 2 – COMPLETAMENTO PUBBLICAZIONE
In relazione alla gara ID 493 - Affidamento in concessione del servizio di distribuzione del gas naturale nell’Ambito Territoriale di Prato - si avvisa che, a seguito della comunicazione della GURI di pubblicazione del bando per il giorno 23/12/2020,...
22/12/2020Gara ID 493 - Affidamento in concessione del servizio di distribuzione del gas naturale nell’Ambito Territoriale di Prato – avviso n. 1 – pubblicazione parziale
In relazione alla gara ID 493 - Affidamento in concessione del servizio di distribuzione del gas naturale nell’Ambito Territoriale di Prato - si avvisa che la pubblicazione avvenuta in data 22/12/2020 si limita al bando pubblicato in pari data sulla ...

Chiarimenti

  1. 12/01/2021 09:52 - QUESITO N°1
    Nel caso di partecipazione di raggruppamenti temporanei d'impresa e di consorzi ordinari, oltre alla presentazione della lettera di partecipazione firmata da tutti i legali rappresentanti della riunione e delle dichiarazioni di ciascuna impresa partecipante alla riunione (punto 12 del bando), deve essere comunque presentata anche la domanda di partecipazione nel formato di cui all'allegato D?

    QUESITO N°2
    Nel caso di risposta affermativa al quesito n°1, tale domanda secondo il formato di cui all'allegato D può essere compilata dall'impresa mandataria del raggruppamento indicando anche le altre imprese partecipanti oppure deve essere presentata da ciascun soggetto riunito in raggruppamento?

    QUESITO N°3
    Al fine di poter verificare, anche solo in via preliminare, la redditività del servizio in concessione oggetto di gara, chiediamo se il personale riportato nell'allegato C verrà trasferito tutto nel 2022 ad inizio concessione dell’Atem o se qualche risorsa sarà trasferita nel 2027 alla fine della concessione di Prato (essendo legato a quest'ultima concessione).
    Nel caso in cui venga distinto il personale previsto nel 2022 da quello del 2027, si richiede che venga esposta in maniera distinta anche la RAL media e che vengano cortesemente riportate le informazioni contenute nell'allegato C (inquadramento, anzianità di servizio, etc) anch’esse in maniera distinta.
     


    Risposta ai quesiti n. 1 e n. 2.

    Nel bando di gara è indicata la documentazione da presentare in caso di partecipazione di raggruppamenti temporanei d’impresa e di consorzi ordinari.
    Poiché nella dichiarazione di ciascuna delle imprese partecipanti alla riunione sono richieste le dichiarazioni di cui all’ allegato D, salvo la dichiarazione di cui al punto 12 che è presentata cumulativamente nella lettera di partecipazione, uno schema esemplificativo di presentazione della documentazione da parte di raggruppamenti temporanei d’impresa e di consorzi ordinari è il seguente:

    -    lettera di partecipazione con i contenuti di cui all’art. 12 del bando di gara firmata digitalmente da tutti i legali rappresentanti della riunione, nella quale le dichiarazioni corrispondenti ai punti 8 e 9 dell'allegato D si riferiscono al possesso cumulativo dei requisiti;

    -    dichiarazione di ciascuna delle imprese partecipanti alla riunione, che può essere costituita dall'allegato D, presentato da ciascuna delle imprese partecipanti alla riunione, sottoscritto dal relativo legale rappresentante, dal quale può essere eventualmente esclusa la dichiarazione del punto 12 in quanto già presentata cumulativamente nella lettera di partecipazione e nel quale le dichiarazioni dei punti 8 e 9 si riferiscono al contributo di ciascuna impresa al rispetto dei requisiti cumulativi;

    -    per ciascuna delle imprese partecipanti alla riunione, la documentazione da allegare richiesta anche per l’impresa singola.

    Seppur teoricamente possibile nella forma della dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà, la presentazione di dichiarazioni riferite esclusivamente ad un’impresa (All. D, DGUE ecc.) da parte del legale rappresentante di altra impresa, è sconsigliata poiché presuppone la piena consapevolezza delle circostanze che si vanno a dichiarare e comporta l’assunzione di responsabilità in merito alla veridicità delle dichiarazioni presentate.
    Poiché la domanda è presentata in raggruppamento, la mandataria, registrata in piattaforma, trasmette la documentazione di tutte le imprese raggruppate o consorziate.

    Risposta al quesito n. 3.
    Vedasi documento “risposta_quesito_1_dmd_3” in allegati pubblici.
    21/01/2021 17:38
  2. 15/01/2021 12:13 - Siamo a richiedere quanto segue.
    Il modello “Domanda di partecipazione”, coerentemente con le previsioni di cui all’art. 10, comma 5, del D.L. 12 novembre 2011, n. 226, prevede che l’operatore economico possa dimostrare il possesso del requisito di capacità economico finanziaria attraverso: (i) il fatturato annuo realizzato direttamente nel triennio di riferimento ovvero, in alternativa, (ii) il fatturato dell’impresa controllante, come risulta dai dati di bilancio consolidato.

    Tale seconda ipotesi, essendo codificata nel summenzionato “Decreto Criteri”, a parere di chi scrive, non integra l’ipotesi di “avvalimento” di cui all’art. 89 del D.Lgs 18 aprile 2016, n. 50. Conseguentemente non occorrerà produrre tutta la documentazione richiesta in caso di ricorso a detto istituto, quali il contratto di avvalimento e le dichiarazioni dell’impresa ausiliaria.

    Si chiede formale conferma di quanto sopra.


    Ai sensi dell’art. 10, comma 5, del D.M. 12 novembre 2011, n. 226 i requisiti di capacità economica e finanziaria sono rispettati nel caso in cui il fatturato dell’impresa controllante, come attestato dal relativo bilancio consolidato, rispetti i requisiti previsti.
    21/01/2021 17:43
  3. 15/01/2021 17:55 - Siamo a richiedere quanto segue.
    Il modello  “Domanda di Partecipazione” prevede  che l’impresa abbia  predisposto le procedure di gestione delle operazioni di sicurezza nel rispetto delle norme tecniche vigenti, come previste all’articolo 12, comma 12. della Regolazione della qualità dei servizi di distribuzione e misura del gas, allegata alla deliberazione dell'Autorità 574/2013/R/GAS (RQDG 2014-2019) e s.m.i e in caso di aggiudicazione si impegna a presentarle (procedure da allegare in formato elettronico).

    Si chiede formale conferma che le procedure non dovranno essere allegate alla domanda di partecipazione, bensì consegnate solo in caso di aggiudicazione.  
     


    Si conferma quanto previsto dal modello di domanda di partecipazione.
    21/01/2021 17:46
  4. 18/01/2021 17:31 - QUESITO N° 1
    Si chiede se, in caso di ricorso all’istituto dell’avvalimento, ciascuna impresa ausiliaria debba produrre i documenti di cui alle lettere a), b) e d) dell’art. 12 del Bando di gara e se debba registrarsi alla piattaforma TUTTOGARE.

    QUESITO N° 2
    Si chiede se, in caso di partecipazione di raggruppamenti temporanei d’impresa e di consorzi ordinari, ciascuna delle imprese partecipanti alla riunione debba registrarsi alla piattaforma TUTTOGARE.

    QUESITO N° 3
    Con riferimento alla lettera di partecipazione da presentare in caso di raggruppamenti temporanei d’impresa e di consorzi ordinari, si chiede se sia disponibile un modello da compilare.


    Risposta al quesito n. 1

    L’operatore economico che vuole ricorrere all’istituto dell’avvalimento, allega alla domanda di partecipazione:
    • eventuale attestazione SOA dell’impresa ausiliaria;  
    • dichiarazione sottoscritta dall’impresa ausiliaria attestante il possesso da parte di quest’ultima dei requisiti generali di cui all’articolo 80 cod. contr. pubbl., nonché il possesso dei requisiti tecnici e delle risorse oggetto di avvalimento;
    • dichiarazione sottoscritta dall’impresa ausiliaria che si obbliga verso il concorrente e verso la stazione appaltante a mettere a disposizione per tutta la durata dell’appalto le risorse necessarie di cui è carente il concorrente.
    • il contratto in virtù del quale l’impresa ausiliaria si obbliga nei confronti del concorrente a fornire i requisiti e a mettere a disposizione le risorse necessarie per tutta la durata dell’appalto.
    La registrazione alla piattaforma TUTTOGARE può essere effettuata anche solo dal concorrente, il quale provvederà a caricare tutta la documentazione propria e dell’eventuale impresa ausiliaria.

    Risposta al quesito n. 2

    La registrazione alla piattaforma TUTTOGARE può essere effettuata anche solo dalla capogruppo, la quale provvederà a caricare tutta la documentazione propria e delle eventuali imprese mandanti. La registrazione delle imprese mandanti può avere l’utilità di compilare on line il DGUE presente in piattaforma, da trasmettere poi all’impresa mandataria per la presentazione della documentazione inerente la domanda di partecipazione.

    Risposta al quesito n. 3

    La domanda di partecipazione in caso di raggruppamenti temporanei di impresa o di consorzi ordinari segue le formalità previste al punto 12 del Bando di gara e al paragrafo 3, punto 9, del Disciplinare di gara.
    21/01/2021 17:55
  5. 18/01/2021 15:53 - trasmettiamo richiesta di chiarimenti, modifiche e integrazioni relative alla gara in questione.

    Con la presente si fa seguito alle richieste e chiarimenti pervenuti

    A) Necessità di pubblicare contestualmente tutti gli allegati del bando

    Risposta: Data la natura della procedura avviata, i documenti di cui viene richiesta la pubblicazione saranno resi disponibili al momento della lettera di invito, come già precisato nel bando di gara.

    La nota giustificativa degli scostamenti rispetto agli schemi tipo di cui al DM 226/2011 è relativa all’interlocuzione tra Stazione Appaltante e ARERA; non è dovuto, pertanto, rendere nota detta documentazione.

    B) Rilievi dell’ARERA e motivazioni in ordine all’adeguamento solo parziale

    Risposta: La nota dei Consulenti avente n. prot. 2020/237759 e relativa al recepimento totale o parziale dei rilievi dell’ARERA riguarda l’interlocuzione tra i Consulenti stessi e la Stazione Appaltante; non è dovuto, pertanto, rendere nota detta documentazione.

    C) Aggiornamento dei dati:

    Risposta: Ci si rimette a quanto definito dalle Linee Guida MISE del 22 maggio 2014: “Qualora per le valutazioni del valore di rimborso da inserire nel bando di gara non sia possibile fare riferimento alle informazioni al dicembre dell’anno t-1, ad esempio nel caso in cui il bando di gara sia pubblicato nei primi mesi dell’anno t, è necessario che tutte le informazioni utilizzate e le elaborazioni effettuate per la valutazione del valore di rimborso siano riferite alla stessa data di riferimento”.

    D) Numero delle utenze:

    Risposta:  Ci si rimette a quanto definito dalle Linee Guida MISE del 22 maggio 2014: “Qualora per le valutazioni del valore di rimborso da inserire nel bando di gara non sia possibile fare riferimento alle informazioni al dicembre dell’anno t-1, ad esempio nel caso in cui il bando di gara sia pubblicato nei primi mesi dell’anno t, è necessario che tutte le informazioni utilizzate e le elaborazioni effettuate per la valutazione del valore di rimborso siano riferite alla stessa data di riferimento”.

    E) Individuazione della porzione di impianto destinata a passare in proprietà al gestore entrante e valore di rimborso dovuto ai gestori uscenti:

    E.1) Risposta: Tutta la documentazione di gara è stata approvata all’unanimità dalla Conferenza dei Sindaci avvenuta in data 20 ottobre 2020, ai sensi dell’art. 3, comma 2 dello schema di convezione.
    Si rende disponibile la convenzione d’ambito sottoscritta da tutti i Comuni.
     
    E.2) Risposta: Per quanto concerne la metodologia di stima della variazione del valore di rimborso, trattasi di documentazione che sarà resa disponibile in sede di lettera d’invito.
    Per quanto riguarda la richiesta di aggiornamento dei dati, si rimanda alle risposte sopra riportate alle lettere C) e D).

    E.3) Risposta: Trattasi di documentazione che sarà resa disponibile in sede di lettera d’invito.

    E.4) Risposta: I valori di rimborso relativi al Comune di Campi Bisenzio (così come per il resto dei Comuni), sono quelli desumibili all’interno della ‘sezione C’ dell’allegato B’ al Bando di gara.
    I suddetti valori sono distinti sia per impianto principale che per località di sconfinamento, si riporta per maggior chiarezza un estratto di tale documentazione.
    8 Campi Bisenzio 12.558.770,53 €      
    9 sconfinamento   1.279.988,40 €      

    E.5) Risposta: Per quanto riguarda la stratificazione del valore di rimborso per ciascuna località, trattasi di documentazione che sarà resa disponibile in sede di lettera d’invito.

    E.6) Risposta: Le informazioni riportanti i dati degli sconfinamenti presenti in “allegato A”, sono riferite a ciascun Comune immediatamente precedente ogni singola riga relativa alla località di sconfinamento.
    Per maggior comprensione si rimanda alla risposta del precedente quesito E.4.

    F) Obbligo di assunzione del personale del gestore uscente:

    Risposta: L’informazione pubblicata è esattamente quella consegnata da ogni gestore.
    Per quanto concerne il personale relativo al solo Comune di Prato, che verrà trasferito nel 2027 (data di scadenza del vigente contratto di servizio), si fa riferimento alle tabelle già pubblicate in risposta ad un precedente quesito.

    G) Mancata indicazione del corrispettivo annuale previsto a favore dei proprietari pubblici delle reti:

    Risposta: La proprietà delle reti non contribuisce alla definizione del valore della RAB.
    I dati tariffari non contengono elementi relativi alla proprietà dei Comuni.

    H) Obbligo di realizzare gli interventi previsti nel Documento Guida:

    Risposta: Trattasi di documentazione che sarà resa disponibile in sede di lettera d’invito.

    I) Cauzione provvisoria:

    Risposta: si conferma che il periodo di validità della cauzione provvisoria e di vincolatività dell’offerta è pari a 180 giorni.

    L) Altri quesiti su domanda di partecipazione e DGUE:

    L.1) Risposta: Si confermano le condizioni di cui all’art. 15, comma 10, del D.lgs. 23 maggio 2000 n. 164.

    L.2) Risposta: Il partecipante dovrà allegare, in formato elettronico, le procedure di gestione delle operazioni di sicurezza di cui al punto 11 della domanda di partecipazione, solo in caso di aggiudicazione.

    L.3) Risposta: Si conferma la data indicativa del 31/08/2022 per l’affidamento del primo impianto.

    L.4) Risposta: Si conferma che la facoltà di avvalersi del subappalto debba essere indicata in fase di presentazione dell’offerta.

    L.5) Risposta: Diversamente, si precisa che la dichiarazione relativa al numero dei PDR deve riferirsi alla data del 31/12/2018, così come l’intera documentazione.

    L.6) Risposta: Si conferma che la “Parte IV-Criteri di selezione” non deve essere compilata.

    M) Disciplinare di gara e schema di contratto di servizio:

    Il disciplinare di gara e il contratto di servizio saranno pubblicati contestualmente alla lettera di invito.

    Per quanto sopra esposto, non si ritiene opportuno posticipare il termine di presentazione delle domande di partecipazione alla gara, che rimane stabilito al 29.01.2021 ore 12:00.
     
    22/01/2021 11:53

Registrati o Accedi Per partecipare

TuttoGare


Norme tecniche di utilizzo | Policy privacy
Help desk assistenza@tuttogare.it - (+39) 02 40 031 280

Attivo dal Lunedì al Venerdì dalle 09:00 alle 18:00

Comune di Prato

Piazza del Comune, 2 Prato (PO)
Tel. 057418361 - PEC: gare.comunediprato@arubapec.it